About us
© Stefania Casellato
CHI SONO
"Sono un economista e storico del pensiero economico, con crescenti interessi per l’etica, gli studi biblici, per la letteratura. Interessi laterali che negli anni sono cresciuti a tal punto da cambiare la natura del mio mestiere, che è in continua evoluzione. Perché quando ho cercato di andare a fondo a quelle parole ‘economiche’ che mi avevano affascinato fin dai miei primi studi - benessere, felicità, mercato, dono, reciprocità, gratuità… - mi sono via via accorto che queste parole ‘prime’ sono troppo ricche e complesse per essere ben comprese e spiegate dalla sola scienza economica, neanche da quella economia che io stesso avevo contribuito ad essere più aperta ai temi sociali e civili.

Le singole discipline, tutte, muoiono quando cercano di passare dalla teoria alla vita. Per risorgere devono iniziare a dialogare con le altre discipline sorelle, perché i verbi che aprono la vita e la spiegano devono essere declinati alla prima persona plurale (noi).

Così oggi il mio lavoro di studioso e di intellettuale alterna articoli di teoria economica con commenti biblici, libri di storia del pensiero economico con altri sulla natura religiosa del capitalismo, e nessun filone da solo riesce a dire che cosa oggi occupa la mia mente e il mio cuore."
Image
Impegni Attuali
About us
© Stefania Casellato
Impegni Attuali
CHI SONO
"Sono un economista e storico del pensiero economico, con crescenti interessi per l’etica, gli studi biblici, per la letteratura. Interessi laterali che negli anni sono cresciuti a tal punto da cambiare la natura del mio mestiere, che è in continua evoluzione. Perché quando ho cercato di andare a fondo a quelle parole ‘economiche’ che mi avevano affascinato fin dai miei primi studi - benessere, felicità, mercato, dono, reciprocità, gratuità… - mi sono via via accorto che queste parole ‘prime’ sono troppo ricche e complesse per essere ben comprese e spiegate dalla sola scienza economica, neanche da quella economia che io stesso avevo contribuito ad essere più aperta ai temi sociali e civili.

Le singole discipline, tutte, muoiono quando cercano di passare dalla teoria alla vita. Per risorgere devono iniziare a dialogare con le altre discipline sorelle, perché i verbi che aprono la vita e la spiegano devono essere declinati alla prima persona plurale (noi).

Così oggi il mio lavoro di studioso e di intellettuale alterna articoli di teoria economica con commenti biblici, libri di storia del pensiero economico con altri sulla natura religiosa del capitalismo, e nessun filone da solo riesce a dire che cosa oggi occupa la mia mente e il mio cuore."
Image
Articoli Scientifici
1.
Special Issue: Happiness, Capabilities, and Opportunities
International Review of Economics, 2020, 67, (1), 1-3
3.
Martin Luther and the different spirits of capitalism in Europe
International Review of Economics, 2019, 66, (3), 221-231
4.
The rent disease: Achille Loria’s criticism to the capitalistic society
The European Journal of the History of Economic Thought, 2019, 26, (1), 1-22
5.
Capitalism and Its New–Old Religion: a Civil Economy PerspectiveJournal for Markets and Ethics, 2018, 6, (1), 121-131
6.
The plural roots of rewards: awards and incentives in Aquinas and GenovesiThe European Journal of the History of Economic Thought, 2018, 25, (4), 637-657 View citations (3)
15.
Jeremy Aldeman: Worldly Economist: The odyssey of Albert O. HirschmanInternational Review of Economics, 2013, 60, (3), 343-348
16.
Michael Sandel: What money can’t buy: the moral limits of marketsInternational Review of Economics, 2013, 60, (1), 101-106
18.
Reclaiming Virtue Ethics for EconomicsJournal of Economic Perspectives, 2013, 27, (4), 141-64 View citations (21)
19.
IntroductionInternational Review of Economics, 2012, 59, (4), 321-333
27.
28.
Frey, B.: Happiness. A revolution in economicsJournal of Economics, 2009, 98, (2), 177-179
29.
Testing theories of reciprocity: Do motivations matter?Journal of Economic Behavior & Organization, 2009, 71, (2), 233-245 View citations (52)
See also Working Paper (2009)
31.
Dynamics of relational goodsInternational Review of Economics, 2008, 55, (1), 113-125 View citations (6)
32.
FRATERNITY: WHY THE MARKET NEED NOT BE A MORALLY FREE ZONE*Economics and Philosophy, 2008, 24, (1), 35-64 View citations (31)
33.
Reciprocity: theory and factsInternational Review of Economics, 2008, 55, (1), 1-11 View citations (3)
34.
Watching alone: Relational goods, television and happinessJournal of Economic Behavior & Organization, 2008, 65, (3-4), 506-528 View citations (168)
See also Working Paper (2005)
39.
Pareto’s methodological projectInternational Review of Economics, 2006, 53, (4), 423-450
40.
A Note on the «Obscure» (to Mirowski) Giovanni VailatiHistory of Economic Ideas, 2004, 12, (1), 119-121
42.
The 'Happiness transformation problem' in the Cambridge traditionThe European Journal of the History of Economic Thought, 2004, 11, (3), 433-451 View citations (6)
43.
The “Technology of Happiness†and the Tradition of Economic ScienceJournal of the History of Economic Thought, 2004, 26, (1), 19-44 View citations (8)
47.
Ego Facing Alter: How Economists have Depicted Human InteractionsAnnals of Public and Cooperative Economics, 2000, 71, (2), 285-313 View citations (4)
cosa sto facendo
Image
Image
Image
Image